SCARICA CANZONI DEGLI ALPINI DA

Ragazzi, partiamo, sentite le fanfare con le trombe che suonano attorno, senza tentennamenti abbracciate vostra madre, poi partiamo al segnal dei tamburi. Lo vogliamo discacciare al di là dei suoi confini e davanti a noi Alpini non gli resta che fuggir! Evviva evviva il Reggimento Evviva evviva il Sesto degli Alpin Evviva evviva il Reggimento Evviva evviva il Sesto degli Alpin Farle piangere, farle piangere e sospirare nel pensare, nel pensare ai begli alpini che tra i ghiacci, che tra i ghiacci e gli scalini van sui monti, van sui monti a guerreggiar. Soldato ignoto, e tu disperso tra i meandri del Destino! Dopo tre giorni di strada ferrata, ed altri due di lungo cammino, siamo arrivati sul Monte Canino e a ciel sereno ci tocca riposar

Nome: canzoni degli alpini da
Formato: ZIP-Archiv
Sistemi operativi: Windows, Mac, Android, iOS
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 61.66 MBytes

Colori no ghe n’avemo e gnanca non ghe’n serchemo, ma un canto noi faremo al ponte di Bassan. Sul ciastel de Mirabel. Senti cara Ninetta il treno a cifolar, sali sulla tradotta, alpin ti tocca andar. Era il sei del triste maggio ed a Massaua siam disbarcati, noialtri Alpini siamo andati in Abissinia a guerreggiar. Il colonnello che piangeva a veder tanto macello: Siam partiti siam partiti in ventisette, solo in cinque siam tornati qua, e gli altri ventidue son morti tutti a San Donà. O, valore alpin, difendi sempre la frontiera, e là sui confin tien sempre alta la bandiera.

Paganella, Paganella, va l’ociada, va ‘l pensier da le strette fien ‘l confin.

  SCARICARE MODULO REI 2018

I veri canti degli Alpini – Musiche e Testi

E gli altri ventidue sul Som Pauses li han mazzà. E le scarpette deggli noi portiamo,son le barchette di noi Alpin.

Bombardano Cortina — Hoilà! Non mancherà poi tanto!

canzoni degli alpini da

Per venirti a conquistare ho perduto tanti compagni, tutti giovani sui vent’anni, la sua vita non torna più. Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento. Quelli che son partiti non son tornati, sui monti della Grecia sono restati. La vostra strada scambiata con la nostra strada de casa, semo per sempre i cxnzoni vostri, i fioli de le montagne de l’Italia.

Cimitero di noi soldati, forse un giorno ti vengo a trovar. Nella notte nera nera, soffia canzoin vento e la bufera!

L’è il lutto degli Alpini che fan la guera la mejo zoventù che va soto tera.

Inni e Canti Alpini

Che suona, che suona: Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto. Alpino della Julia, tua madre aspetta ancora, dicevi di tornare, non sei tornato più!

Quest’opera è distribuita con Ds Creative Commons Attribuzione 3.

Disse alla sentinella che stava sopra il ponte: Canto militare della prima guerra mondiale, che si riferisce in particolare alla battaglia del Montello.

A Nervesa a Nervesa c’è una croce, mio fratello l’è disteso là, io ci ho scritto su “Ninetto”che la Mamma lo ritroverà.

Inni e canti Alpini

Saranno stati i bambini? E dopo aver mangiato, mangiato e ben bevuto.

Diran che son tradita ca nell’amore e perché a me piange il core e per sempre piangerà. Il Colonnello che piangeva a veder tanto macello: Che anche il Lagazuoi — Hoilà!

  SCARICARE CONTROCAMPO 2006

canzoni degli alpini da

Era una notte che pioveva e che tirava un forte vento, immaginatevi che grande tormento per un alpino che stava a vegliar. Muti passaron quella notte dgli fanti tacere bisognava andare avanti.

Inni e Canti Alpini

Eccole che le riva ste bele moscardine, son fresche e verdoline colori no ghe na. E proseguendo poi, per valle Costeana giunti sulla Tofana, su quella vetta la baionetta scintillerà.

canzoni degli alpini da

Se avete fame guardate lontano, se avete sete la tazza alla mano. E là sul confin tien sempre alta la bandiera. Coinvolgente, allegra e pure militaresca q. Giunti sul canalone — Hoilà! Do not miss this opportunity before others can book the artist you care so much!

Vecchio scarpone Quanto tempo è passato Quante illusioni Fai rivivere tu Quante canzoni Sul tuo passo ho cantato Che non scordo più Lassù tra le bianche cime Di nevi eterne immacolate al sol Cogliemmo le stelle alpine Per farne dono ad un lontano amor Vecchio scarpone Come un tempo lontano In mezzo al fango Con la pioggia o col sol Forse sapresti Se volesse il destino Camminare ancor.

Il cavaliere cadde fulminato: